giovedì 27 ottobre 2011

UMOR NERO E LAVORI DOMESTICI

Vi chiederete: "Ma che c'entra l'umore con i lavori domestici?" C'entra, c'entra eccome!
Non so voi ma la sottoscritta quando torna a casa da una giornata in ufficio di quelle "teribbbbili" dove i tuoi colleghi/e ti hanno fatto pentire di esserti alzata e torni a casa che assomigli ad un bollitore che fischia a squarciagola, ecco li' vi voglio!
 Se non volete prendervela con il primo familiare che vi capita sottotiro, che, per quanto umano, e' decisamente un comportamento poco corretto ed anche un po' vigliacco, ecco che scatta la famosa molla ed entra in ballo il lavoro domestico.
Di colpo la casa vi appare in condizioni miserevoli e quel lavoretto odioso che avevate rimandato per mesi diventa improvvisamente urgentissimo. La trasformazione in perfetta donna di casa e' cosa di pochi secondi e la foga e l'impegno che mettete nel pulire maniacalmente anche la piu' piccola traccia di polvere e' un palese sintomo che forse bisogna starvi alla larga per un po'. Il mio cane lo sa bene e di solito si rintana dietro la porta finche' non mi accascio sfinita sul divano incapace di dire o fare alcunche'. 
Ma come brilla la casa! 

lunedì 24 ottobre 2011

SECONDA TRANCE.

Ecco ultimato il secondo schema che andra' ad affiancare quello del tacchino in stile autunnale.
Mi piacciono da matti i colori caldi che si abbinano perfettamente con quelli autunnali.



E poi la volpe e' un animaletto incredibilmente bello. Quando abitavo a Londra gironzolavano con i loro piccoli anche nei giardini vicino alle case, attirate dal cibo e molto guardinghe.




Adesso mi aspetta l'ultimo "personaggio", altrettanto simpatico e assiduo frequentatore di campagne e boschetti.

mercoledì 19 ottobre 2011

IL BARATTO

Un paio di giorni fa ho visto in tv un programma dove due coniugi napoletani (e chi altrimenti?) avevano creato un'attivita' proficua applicando l'arte antica del baratto.Ovviamente il tutto rivisitato in chiave moderna, mettendo in contatto ditte che si scambiavano i reciproci prodotti a seconda delle necessita' del momento.
Io ho iniziato con i libri, cosa di cui non saprei fare senza, scambiandoli con le amiche ma in questo caso lo scambio e' fra due prodotti dello stesso genere, altra cosa sarebbe scambiare due prodotti differenti.
Visto l'andazzo della economia domestica sto seriamente pensando di riunire gli amici e di proporre qualcosa di piu' concreto, perlomeno fra di noi. E voi che ne pensate?

lunedì 17 ottobre 2011

USCIAMO?

Tipica espressione di chi vuole ASSOLUTAMENTE uscire.
Se poi QUALCUNO non avesse capito il concetto basta piazzarsi davanti alla porta di casa ed iniziare a piangere e mugolare disperatamente (e non importa se si e' usciti appena mezz'ora prima, no!). 

sabato 15 ottobre 2011

UNA LATTINA

L'idea e' questa: vedete questa orrenda latta con la foto del tonno?
Ebbene, io sono una fissata con la cancelleria e, di conseguenza, mi ritrovo la casa piena di matite, penne e colori di ogni tipo. Visto, pero' che i contenitori scarseggiano o, per dirla meglio, la sottoscritta  non ama circondarsi  di contenitori anonimi ho pensato di utilizzarlo per lo scopo (visto che e' capiente) nascondendo l'obbrobriosa immagine con un tessuto aida e un bello schema autunnale.



Ecco il primo soggetto, direi che i colori ci sono tutti!




Ora e' in programmazione l'altro soggetto, si tratta sempre di un animale che si aggira per i boschi, e anche la sua livrea ha i colori tipici dell'autunno.
To be continued.......

sabato 8 ottobre 2011

venerdì 7 ottobre 2011

CONTINUA....



Abbiate pazienza...nell'altro post non me le caricava!


ASCIUGAMANI: CHE PASSIONE

Rieccomi in una versione nuova, la passata edizione e' deceduta completamente per un errore banale fatto in un momento di stanchezza estrema (mai mettere mano su nulla quando non ci si sente) e dopo un paio di mesi di smarrimento e riposo ho deciso di riaprire un blog completamente diverso, dove mettere di tutto un po'.
Naturalmente non mancheranno i miei lavoretti che, come sempre, mi accompagnano e mi supportano nei momenti duri della mia esistenza. Questi erano due asciugamani grandi che ho preso questa estate con gli sconti e, come ben sappiamo, quando prendi qualcosa di scontato aspettati sempre la fregatura...infatti mancavano quelli da "ospite", cosi', presa dall'entusiasmo, ne ho comprato due grandi ed uno l'ho tagliato in due e ne ho ricavato un paio piccoli per ospite. Poi, visto che mi sembravano troppo "poveri" ho preso uno scampolo di lino che mi era rimasto e l'ho aggiunto ai bordi. A me il risultato e' piaciuto e, cosa non trascurabile, mi ha fatto passare una bellissima serata.

giovedì 6 ottobre 2011

A volte ritornano

Ho dovuto attendere un po' per ricominciare tutto.
Ho fatto un gran casino ma chissa' che questo ricominciare non sia da stimolo ai pochi neuroni che circolano ultimamente (esausti) nei corridoi del mio cervello.
Sto arrivando....!